giovedì 17 maggio 2018

RECENSIONE "STAR WARS - IL RISVEGLIO DELLA FORZA"

In una galassia lontana lontana sono passati 30 anni dalla sconfitta dell'Impero ma imperversa una nuova minaccia, quella del Primo Ordine. Un gruppo di eroi si unisce ai membri della Resistenza per cercare Luke Skywalker che è ormai desaparecido da anni e si ritirato in esilio in una galassia nascosta, indicata su una mappa. È lui l'unico che potrebbe riuscire a sconfiggere questa nuova minaccia. E chi sono i nostri eroi? Rey (interpretata da Daisy Ridley già vista nel film "L'assassinio sull'Orient Express") che di "lavoro" rovista in relitti di astronavi per cercare pezzi di ricambio da rivendere, il piccolo droide BB-8 e Finn, uno Stormtrooper disertore del Primo Ordine. Un trio che sembra campato in aria ma per fortuna i tre si imbattono nel Millennium Falcon, dove incontreranno il famoso Han Solo e Chewbacca (quest'ultimo é uno dei miei personaggi preferiti, é troppo simpatico!).
Avete capito di cosa cosa sto parlando?  Di "Star Wars Il risveglio della forza" nuovo capitolo della celebre saga questa volta diretto da J.J Abrams, il regista di "Lost".
Nel ricco cast ci sono anche attori irriconoscibili come Simon Pegg, Daniel Craig, Lupita Nyong'o che interpreta Maz Kanata e altri visibili ma non famosi come Billie Lourde figlia di Carrie Fisher, attori leggendari come appunto Carrie Fisher (la compianta principessa Leila) e Harrison Ford (il mitico Han Solo). Invece Dart Vader non c'è più ma al suo posto c'è un cattivo Kilo Ren (Adam Driver) che ha il nome e l'aspetto di un samurai e che ha lo stesso casco di Vader anche se non gli serve affatto.
Un grande cast che popola una storia emozionante, divertente e anche nostalgica nonostante gli effetti speciali e visivi creati al computer e le movimentatissime scene d'azione. Infatti non mancano i celebri scontri con le spade laser, gli omaggi al passato (l'ambientazione nel deserto, la scena del bar con gli alieni, l'eterna lotta tra il bene e il male). Un mix tra passato e presente che ho molto apprezzato così come i giovani protagonisti, l'eroina Rey coraggiosa ed intraprendente ma anche vulnerabile e il simpatico Finn.
Non ho apprezzato, invece, "il colpo di scena" che coinvolge il povero Han Solo. Comunque ci possiamo consolare: a Cannes, in questi giorni, è stato presentato il film Solo: A Star Wars Story basato sulla giovinezza del celebre Han Solo, che uscirà nei nostri cinema il 23 maggio.
Solo è interpretato da Alden Ehrenreich e non somiglia a Ford secondo me, ma almeno scopriremo il passato di questo celebre personaggio. VOTO 7,5

12 commenti:

  1. Da vedere al più presto.
    Ciao Vanessa.

    RispondiElimina
  2. In effetti è stato un colpo di scena abbastanza sconvolgente, tuttavia nonostante questo è davvero un buon film e il tuo voto rispecchia il mio ;)

    RispondiElimina
  3. Film che ho amato tantissimo, forse solo superato dal seguito.. e parli con uno che da L'impero colpisce ancora in poi li ha visti tutti al cinema!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho visto tutta la saga in Tv, al cinema deve essere un'esperienza unica!😊 Il seguito lo devo recuperare! Buona domenica!👋

      Elimina
  4. Non mi esprimo sulla filmografia Disney-Star Wars perché è penosamente oscena, l'insulto al lavoro decennale di Lucas e della Lucasfilm, che per fortuna e per contratto si occupa almeno dei nuovi film della collana "A Star Wars Story" (anche se commercialmente, in Italia, li distribuisce la Disney per accordi commerciali).

    Ti dico da esperta della saga che se volevi sapere la storia di Han Solo, sono in vendita dagli anni Ottanta (ristampati peraltro da qualche anno in Italia) i libri di Ann Crispin che raccontano tutto sulla giovinezza del contrabbandiere più famoso della galassia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione Franny 😘 non conoscevo questi libri. La saga diretta da Lucas non si può eguagliare, però anche la Disney sta facendo un buon lavoro. 😊

      Elimina
  5. Dovevano farlo per forza, per un cambio generazionale di spettatori.
    Non era facile accontentare noi della vecchia guardia e quelli della nuova.
    Comunque Ford era vecchio ebha fatto il suo tempo (con valore e gloria) per lo stesso motivo esce di scena (magistralnente;) anche Yuke! La principessa seppur morta nella realtà l'hanno tenuta per una sorta di potere alle donne che pervade l'universo di star wars come in altre saghe.

    RispondiElimina
  6. Ciao! Anche a me è piaciuto questo settimo episodio. E poi c'è Max von Sidow (interprete in molti film di Ingmar Bergman) che recita nel ruolo di Lor San Tekka, un personaggio che amo molto :)

    RispondiElimina
  7. Ciao lettori
    Hai bisogno di un prestito? di quanto hai bisogno e per quanto tempo ti aspetti di rimborsare questo importo?
    - Il tasso di interesse generale è pari al 2% dell'importo del prestito.
    - L'importo del prestito è compreso tra 2.000 e 500.000 euro
    - Il periodo di rimborso massimo è compreso tra 0 e 20 anni

    In attesa di leggere al seguente indirizzo: tortoragiuseppe54@gmail.com

    Ecco il nostro numero per raggiungerci tramite Whatsapp
    +33756857346

    Cordiali saluti



    Ciao lettori
    Hai bisogno di un prestito? di quanto hai bisogno e per quanto tempo ti aspetti di rimborsare questo importo?
    - Il tasso di interesse generale è pari al 2% dell'importo del prestito.
    - L'importo del prestito è compreso tra 2.000 e 500.000 euro
    - Il periodo di rimborso massimo è compreso tra 0 e 20 anni

    In attesa di leggere al seguente indirizzo: tortoragiuseppe54@gmail.com

    Ecco il nostro numero per raggiungerci tramite Whatsapp
    +33756857346

    Cordiali saluti

    RispondiElimina